Seleziona una pagina

L’accettazione della proposta non deve obbligatoriamente pervenire al proponente in forma scritta.

Con la pronuncia n. 15293 del 2011 la Corte di Cassazione aderisce ad un suo precedente del 1997 chiarendo che con riferimento ai contratti formali la comunicazione dell’accettazione non richiede necessariamente la forma scritta, tuttavia occorre fornirne la prova.

Consulta il testo della sentenza: Cass civ152932011

Una brevissima analisi